Cerca

Sara? Non è vero.

"Le ali che aveva sulla schiena si aprirono al vento."

Cos’è successo?

E’ tanto tanto tempo che non scrivo più nulla, lo so. Fondamentalmente il motivo è solo uno.

Quando ho aperto il blog, a settembre scorso, è stato come un bisogno: avevo bisogno di parlare, di riversare da qualche parte, anche su degli sconosciuti, tutto quello che non riuscivo a tirare fuori in altro modo. Adesso però le cose sono cambiate.

Ogni giorno che passa mi accorgo di quanto sto bene con GM, di quanto lo ami davvero: tutti i problemi svaniscono non appena mi è davanti e quando passiamo del tempo insieme (come questa mattina sdraiati a fare le lucertole su un prato in questa bellissima giornata primaverile) vorrei che i momenti con lui non finissero mai. Trovo pace, calma, serenità, amore. E anche quando qualcosa mi turba ho lui per parlarne, per sfogarmi; e lui ha me. Questa necessità dell’altro che sento che abbiamo entrambi è una sensazione stupenda che non mi capitava di provare da tanto.

Oddio…forse tutto quest’innamoramento mi sta facendo essere troppo smielata… ^^’

Da ieri sera poi lo sanno anche tutti quelli del nostro gruppo di amici per cui adesso davvero non ci sono segreti per nessuno e io mi sento libera.

P.S.: c’era di mezzo anche lo studio, eh…non pensiate che sono state due settimane sotto petali di fiori a sbaciucchiarmi con GM X)

Annunci

Finalmente liberi!

Sì, finalmente liberi di non dover aver paura di essere visti in giro mano nella mano, liberi di poterci baciare senza sospetti, liberi di poter essere del tutto sereni!

Oggi GM e io siamo riusciti a dire a Lupo come stanno le cose…ed è andata bene! Lui è sembrato sinceramente felice e anzi, ha detto che se l’aspettava, non avrebbe detto che stessimo già insieme, ma credeva che prima o poi lo saremmo stati. Era sorridente e so che non fingeva, lo conosco fin troppo bene, però è anche vero che un minimo ci potrebbe stare male senza darlo a vedere…com’è naturale dopotutto…ma è un dolore che, come mi disse lui in gita, gli farà bene, lo aiuterà a staccarsi completamente da quello che c’è stato tra noi due.

Ancora non ci credo…e quasi mi do della stupida per tutta l’angoscia insensata che avevo addosso fino a oggi!

Lettera a GM #1

Ho paura.

Fino a oggi pensavo di non poter riuscire a sopportare ancora a lungo il dover stare nascosti (ed effettivamente continuo a sentirlo come un peso), ma quando oggi mi hai detto che non c’è bisogno di aspettare che tu parli con Occhigrandi per chiarire alcune cose ho sentito tutta la paura possibile assalirmi. Ancor più l’ho sentita quando tu stesso mi hai detto di aver paura per come potrebbero andare le cose e non ti sentivi sicuro di potermi dire “Tutto andrà per il meglio”.

Non voglio stare di nuovo male, non voglio sentirmi oppressa da sensi di colpa o simili; non ora che finalmente avevo trovato in qualche modo la serenità.

Sentirsi grandi

Ecco, quando tempo fa pensavo a come sarei stata da maggiorenne mi veniva sempre in mente l’immagine di me alla guida di una macchina con la musica che voglio io sparata a palla. Così immaginavo i primi passi della mia indipendenza. Ebbene, quel momento è arrivato.

Ho già la patente da novembre, è vero, ma i miei  non mi hanno mai lasciato la macchina da sola e ho sempre guidato soltanto con o mio padre o mia madre accanto.
Per stasera invece mio padre ha deciso di lasciarmi andare da sola dato che lui e mia madre hanno un impegno e non potrebbero accompagnarmi e Otaku mi aveva anche chiesto un passaggio.

Ovviamente poi si sono aggregate altre persone (tra cui Lupo e GM) e insomma…ho la macchina piena per stasera ^^’ . Se tutto andrà bene avrò finalmente dimostrato ai miei che sono una brava bimba responsabile, altrimenti…spero almeno di non fare grossi danni!

roxbury-brothers-jim-carrey-head-dance

Happiness

SONO TORNATAAAA! ^^

In realtà sono già arrivata a Piovesempre sabato, ma avevo un po’ di cose da sistemare per casa e obblighi familiari per cui, diciamocelo, scrivere sul blog non è stato proprio il primo pensiero che ho avuto.

Barcellona è stupenda! Questa gita di quinto è stata davvero fantastica e una scoperta! Noi ragazze della classe siamo state in 10 in una camera da otto (in teoria 2 sarebbero dovute stare con le altre dell’altra classe, ma non volevamo dividerci) e così ci siamo unite molto più di quanto non fossimo mai state. Forse soltanto in quinta siamo diventati quella classe unita che avevamo sempre sperato di essere…
La città, magnifica, mi ha stupito con tutti i colori e le forme di cui è fatta, dell’ospitalità della gente del luogo e dei gran pezzi di figh…eh-ehm, bei ragazzi che abbiamo incontrato di continuo per strada e sulla metro.

Il ritorno a scuola ieri è stato alquanto devastantetumblr_nvo48alp7g1ug7ip9o1_500

Poi, beh…ho detto a due mie sorelle e a mia madre che sto insieme a GM e devo dire che sono stata molto sollevata soprattutto dopo averne parlato con Giugi; mi ha fatto riflettere in termini di “pensa al peggiore dei casi” per quanto riguarda la faccenda di svelare la situazione a Lupo. Ecco, nel peggiore dei casi cosa potrebbe accadere? Lui starebbe male, certo, però questo lo aiuterebbe ad accettare la cosa prima o poi, di capire che deve staccarsi completamente da me (già, perché in gita se n’è parlato e lui vive nell’illusione di poter stare insieme a me anche se sa che non è possibile perché io ormai non ci penso più); magari terrà il muso a me o non parlerà per un po’ con GM, ma prima o poi ci si abituerà perché è un ragazzo abbastanza maturo da poter andare avanti.

Intanto io continuo a stare bene quando sono con lui, a non sentire più tutti quei problemi che mi assillavano e a essere serena.

Ah, ho preso 9 a un compito di matematica…SONO UN FOTTUTO GENIO! (non accadeva dall’inizio del secondo anno…) FISICA NON TI TEMO!

It’s been a long time…

tumblr_mqn2mvuknu1s5j6afo6_400

Saaaalve a tutti!

E’ un po’ che non mi faccio viva, lo so…cos’è successo in questi ultimi 6 giorni? Tanto, poco, per alcuni niente, per me piccole cose con un grande significato. Ma andiamo per ordine

Innanzitutto sono arrivata sana e salva alla fine dell’ultima settimana di scuola di questo mese. Domani parto perla gita insieme alla mia classe e un’altra, per cui mi risentirete di nuovo tra una settimana. Destinazione: Barcellona! Ammetto di essere un tantino agitata ed emozionata…

Ho finalmente deciso: andrò a fisica, al diavolo medicina. Venerdì scorso sono stata agli Open Days e ho seguito un’ora di lezione del corso di Fisica 1. E’ stato fighissimo! Sono riuscita a seguire piuttosto bene tutta la lezione (il professore ha fatto un paio di esercizi) che praticamente condensava in sé due anni e mezzo della fisica che ho fatto io del triennio. Ho capito che, per quanto potrà essere difficile, sarei davvero motivata perché è ciò che mi piace fare, è ciò su cui mi piace ragionare. Andrò comunque a dare un’occhiata agli Open Days di medicina, ma non nutro grandi aspettative.

Venerdì ho anche passato tutto il pomeriggio con GM…è stata una giornata bellissima…mi sento sempre così serena insieme a lui, tutti i problemi spariscono; o meglio, ci sono, ma li osservo e ci ragiono sopra con ottimismo. Quando poi mi ritrovo sola è un problema: comincio a sentirmi addosso possibili giudizi che le persone potrebbero avere riguardo me quando decideremo di rendere noto il fatto che stiamo insieme…frasi tipo “Ma guarda quella che molla uno e poi si mette con il suo migliore amico” mi abbattono completamente…

E oggi, per salutarlo “a modo” prima di partire (lui non viene in gita), ci siamo visti, ma è successa una cosa un po’ inaspettata…a un certo punto mi ha detto “Ti amo”.
Mi ha spiazzato davvero tanto. Cioè, appena tre settimane fa ne parlava come di una cotta…gli ho chiesto se fosse sicuro di quello che diceva e lui mi a risposto “Penso proprio di sì, l’ho pensato tante volte.” Non me la sono sentita di dirglielo a mia volta. Ammetto di averlo pensato anch’io a volte, ma ho sempre pensato che mi venisse in mente perché mi lasciavo trascinare…come si può dire “Ti amo” dopo così poco tempo? Sono sicura di essere innamorata, ma dire quelle parole è tutta un’altra storia…e sono anche un po’ stata male per lui perché so come ci si sente a dirlo e a non sentirselo ripetere dall’altro…con Lupo succedeva spesso soprattutto all’inizio perché fui io la prima a dirlo…ma dopo 6/7 mesi che stavamo insieme!

Boh…

Niente a parte me e te

Che c’è? – gli chiedo dopo alcuni baci.

Niente – mi guarda dall’azzurro dei suoi occhi sorridendo.

Continuo a guardarlo con aria investigativa.

Non c’è niente, niente a parte me e te.

Sto forse sognando? E’ tutto così sereno e tranquillo, il tempo sembra non esistere quando sono con lui e nonostante i problemi che ci sono, nonostante il dover stare nascosti, sto bene.

Troppi pannolini per casa

In casa mia è ormai settimane (settimane? ma che dico! MESI!che non si parla d’altro che di pannolini, tutine, ciucci, abitudini dei bambini e chi più ne ha più ne metta.

Bene, sono un tantino stanca della cosa e, sembrerà crudele, ma non vedo l’ora che Patatonzola se ne torni insieme al suo pupo al nord dal “su omo” in mezzo alle Alpi dove abita lei. Anche se tanto, lei se ne va, ma c’è quell’altra mia sorella, la più grande, Giugi, che è anche incinta…non se ne può più!

Parlo seriamente, ormai in casa non si parla d’altro. Una volta anch’io sognavo la mia futura famigliola felice con tanti bambini, ma adesso mi stanno sinceramente facendo passare la voglia…anche perché sono stata sfrattata da camera mia e al momento campeggio tra due stanze! Rivoglio la mia quotidianità T.T

Cambiando argomento, ieri sera ero a casa di una del gruppetto insieme ad altri, tra cui GM. Abbiamo cenato insieme, visto mezza partito Napoli-Juve (ma i giocatori che si tuffano palesemente per terra quanto sono ridicoli?) e poi un film. E’ stata una serata stupenda, mi sono divertita tanto come sempre quando sono con loro e in più sono stata bene per le coccole segrete che io e GM ci scambiavamo senza farci vedere dagli altri: piccoli gesti che mi rendevano serena.

Baci rubati

Se uno a caso – me per esempio – si facesse rubare dei baci quasi volontariamente, tenendo questo furto all’oscuro di chi potrebbe starci male…perché dovrebbe – dovrei – sentirmi in colpa?

No, non mi sento così infatti. Sono settimane che mi scoppia la testa per tutte le pippe mentali riguardo GM, per l’ansia e la rabbia da scuola, per i problemi che sembrano aumentare invece che diminuire…e soltanto poco fa sono stata bene. Rilascio di endorfine? Eccome! Ma sono endorfine per cui a quanto pare, vale la pena.

Sto bene. Posso? Posso per una volta sentirmi egoisticamente felice senza pensare alle conseguenze di baci che potrebbero far star male altri se lo sapessero?

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: